fbpx
Simone Speranza

Simone Speranza

REPORT WSOP 20/07 – Subito un ITM per “Spera91”!

L’attesa è finalmente terminata e anche le WSOP “International” hanno preso il via ieri sera su GGPoker, per la verità non senza qualche grosso problema che ha portato al rinvio di ben due tornei (su tre) con in palio il braccialetto.

Ed è iniziata anche l’avventura per Simone “Spera91” Speranza, che dalla suo nuova postazione austriaca (è infatti impossibile giocare dall’Italia questi tornei WOSP) ha centrato subito il primo ITM nell’evento #34 Super Turbo Bounty.

One Kill One shot: il primo ITM di Simone Speranza

La serata WSOP di “Spera91” era iniziata puntuale alle venti (in diretta anche nella live sul canale “In The Zone” di Twitch a carte scoperte, da non perdere!), orario di partenza del primo torneo ufficiale, il “WSOP #33 $1111 Every 1 for Covid Relief”, evento che oltre a mettere in palio il braccialetto aveva anche il compito di offrire un messaggio di speranza per le vittime di quest pandemia (raccogliendo appunto 111$ per ogni iscrizione).

Subito però sono venuti fuori diversi problemi con il torneo, che dopo lunga attesa è stato infine rinviato alla prossima settimana. Però “Spera91 c’è”, per dirla alla Guido Meda e, anzi, nel periodo di gioco attivo è stato anche protagonista di alcune mani molto interessanti (di cui probabilmente faremo anche analisi approfondita con lui nel nostro Blog, stay tuned).

In ogni caso il focus si è obbligatoriamente spostato sull’altro evento, il “#34 $525 Super Turbo Bounty”, un torneo K.O. con un ritmo frenetico e bui di soli 4 minuti che rendevano necessaria un’action particolarmente veloce per non perdere colpi. E infatti Speranza si è subito calato nella parte, con una serie di gire favorevoli che hanno portato a casa qualche taglia.

Alla fine è stato un buon 234° posto finale, che lascia subito un segno più sullo schedule programmato (se non l’avete ancora visto lo trovate QUI), grazie ai 687.5$ di taglie e i 630.65$ di premio (per un totale di 1318.15$). Certo l’obiettivo è arrivare ancora più vicino al sogno del braccialetto, ma come inizio non c’è male.

WSOP #34 – Il primo braccialetto vola in Giappone!

L’evento WSOP #34 $525 Super Turbo Bounty NLH 6-Handed è stato quindi il primo (e l’unico) ad assegnare un braccialetto fino ad ora. Un’esordio che in qualche modo è comunque storico, visto che si tratta del primo braccialetto online assegnato fuori dai confini “americani”. E il viaggio per spedirlo sarà particolarmente lungo perchè dovrà arrivare fino al sol levante, nella casa di Shoma “pp_syon” Ishikawa.

Ed è storico anche come “il braccialetto più veloce del mondo”, visto che tutto il torneo è durato appena 3 ore e 15 minuti, nonostante siano stati in 2.214 a tentare la vittoria.

Il tavolo finale è ben rappresentativo di queste WSOP online, con tantissimi giovani giocatori che non sarebbero probabilmente mai riusciti a partecipare realmente all’evento di Las Vegas, ma che invece erano qui a giocarsi la vittoria, dal Giappone o dall’Argentina che fosse.

Tra i nomi rivelati al final table, solo Daniel “Gyrocopter” Streilz poteva già vantare un braccialetto WSOP al polso (oltre a una picca e una vittoria WPT per un triplete niente male e quasi 5 milioni di vincite live), e solo un altro player (Yulian Bogdanov) aveva piazzato almeno una bandierina alle Series.

Ecco i nove finalisti con relativo premio e le “taglie” raccolte.

Pos. Nome Nazione Taglia Premio Totale
1 Shoma “pp_syon” Ishikawa Japan $35,225 $82,425 $117,650
2 Diego “El Motron” Ostrovich Argentina $27,710 $59,263 $86,972
3 Gary “STARDOG13” Johnson Canada $9,190 $42,610 $51,801
4 Daniel “Gyrocopter” Strelitz Canada $19,793 $30,637 $50,431
5 Yulian “Ector” Bogdanov Bulgaria $12,649 $22,028 $34,677
6 Tom “Pik00rs” Delaine Malta $4,387 $15,839 $20,225
7 Ilya Anatsky Belarus $8,955 $11,388 $20,343
8 Mulgyeol “waterwave” Kim China $6,842 $8,188 $15,030
9 Dimitar “Mort” Yosifov Bulgaria $6,215 $5,887 $12,102

WSOP #19 – Kenny “Chopuh” Huynh vince il braccialetto!

Intanto, dall’altra parte dell’oceano, continuano gli eventi dedicati al pubblico americano, che ieri ha messo in palio il braccialetto #19 in un classico $400 No Limit Hold’em che ha visto un field da 1.757 giocatori (2.545 entries totali con i rebuy). La vittoria alla fine è andata a Kenny “Chopuh” Huynh che si è portato a casa oltre 133 mila dollari di prima moneta, dopo una battaglia durata quasi dodici ore di gioco.

Una vittoria maturata pian piano durante il tavolo finale, recuperando terreno sui suoi avversari caduti uno dopo l’altro. L’heads up però è stato ancora in salita, con “610610” che partiva nettamente in vantaggio per due a uno, salvo poi risalire anche in questo caso e avere la meglio alla fine grazie a una mano in cui il doppio sei sul tavolo consegna il trips a entrambi, ma con la scala chiusa da Huynh con l’altra carta che gli regala il suo primo braccialetto in carriera.

Pos. Nome Premio
1 Kenny “Chopuh” Huynh $133,857
2 “610610” $82,733
3 Vincent “meatball44” Ablahani $60,744
4 Sang “youngkoi” Lee $44,985
5 Kenneth “KBconcepts” Phillips $33,625
6 Hunter “Hunt_Dizzle” Frey $25,287
7 “namhtiw1” $19,149
8 Michael “vapor098” Federico $14,659
9 Paul “Debt2Me” Gunness” $11,361

Per approfondire le dinamiche preflop e postflop con Simone e gli altri coach di In The Zone Academy puoi consultare questo link.

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto traiding!

Non sei ancora abbonato al nostro canale Twitch?

Clicca qui per registrarti e accedere all’archivio delle trasmissioni passate e ricordati di mettere il follow per ricevere le notifiche ogni volta che saremo online!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype