fbpx
simone-speranza-emanuele-monari-main-event-wsope-day1
Stefano Atzei

Stefano Atzei

WSOPE Day 9 – Spera e Monari superano il primo ostacolo al Main Event, il pass per il Day2 è in tasca!

Il resoconto del Day1 B giocato da Simone Speranza ed Emanuele Monari al Main Event delle World Series Of Poker Europe 2021

Buona la prima per il Barone, buona la seconda per Spera, che dopo il primo bullet giocato ieri al Main Event delle World Series Of Poker Europe riesce finalmente a mettere le chip in busta in vista del Day2.

Il Day1 B ha fatto registrare 147 ingressi (tra single entry e re-entry) portando altri 107 giocatori alla giornata successiva e facendo lievitare il montepremi a 5.519.500€, in attesa della chiusura delle registrazioni che avverrà entro il 12° livello di gioco, a Day2 in corso.

Tra gli altri italiani ancora in gara spiccano i nomi di Davide Suriano e Nicola Angelini: il primo chiude a 217K, il secondo a 172K dopo aver perso un giga-pot al fotofinish che lo avrebbe potuto portare a 400K.

Nulla da fare invece per Claudio Di Giacomo: l’imprenditore brianzolo non ha resistito al fascino del Main e dopo qualche tentativo fallito coi satelliti si è presentato direttamente alle casse. Purtroppo per lui l’eliminazione è arrivata proprio all’ultimo livello dopo esser salito quasi a quota 200K nel corso del Day.

Il torneo di Spera

Partito un po’ in sordina e con un certo Filatov alla sua destra, Simone ha tenuto botta ed è riuscito a imbustare 235.000 gettoni, che allo start del Day2 varranno la bellezza di 146 Big Blind:

“Le prime due/tre ore sono state abbastanza piatte, non ho giocato chissà quali spot se non alcuni contro Filatov, passndo da 100 a 70 mila.

A differenza di ieri l’approccio è stato decisamente migliore e anche il feeling al tavolo era ottimo, con giocatori abbastanza abbordabili eccezion fatta per Filatov e Westmorland, quest’ultimo arrivato soltanto agli ultimi due livelli di gioco.

Il vento è cominciato a cambiare nelle ultime quattro ore e da 70mila sono riuscito a salire fino a 170K vincendo tanti piccoli piatti.

L‘unico big spot è arrivato verso la fine: apro J♣ J♠ da UTG, flatta Westmorland da BTN e al flop casca J♥ 6♣ 7♥.

Lui betta big dopo il mio check, 5mila su 8mila credo, io chiamo. Turn 7 che paira, andiamo check-check e river 2 che non chiude il flush: Westmorland overbetta qualcosa come 19.5K su 18K, io rilancio a 65K e lui chiama anche abbastanza velocemente.

Un bilancio? Credo di aver giocato bene e domani ripartiremo con u bello stack.”

La prima del Barone

Per Emanuele Monari si trattava del torneo più grosso giocato in carriera e, come spesso gli capita in queste occasioni, si è fatto trovare prontissimo portando in dote al Day2 150.000 chip spaccate, che valgono circa 93 bui al cambio di livello:

“E’ stato un Day1 abbastanza tranquillo, non ho mai avuto spot complicati. Le due mani più importanti sono state uno spot contro short, dove ho vinto circa 25K e un altro subito dopo la seconda pausa.

Giochiamo con 95K e la mano va così: apre HJ, io tribetto coi Kappa da BTN e BB cold calla, folda Original Raiser.

Il flop è A-A-J two tone, betto 1/4 pot e il mio avversario snappa. Turn Kappa, betto circa 70% pot e ancora snap-call.

Al river casca un 2 di Fiori che chiude flush, io vado all-in e lui chiama piuttosto in fretta girando K-Q a Fiori.

Dopodiché ho perso un 4-bettato dove probabilmente avrei potuto foldare anche preflop e poi card-dead fino alla fine.

Il feeling al torneo? Ai primi livelli ero un po’ teso ma onestamente il tavolo è stato così semplice che non ho sentito chissà quale pressione, a livello tecnico un 125$ su GG sarebbe stato sicuramente più impegnativo.

Sono abbastanza soddisfatto, ho aumentato lo stack del 50% perché ne abbiamo portate a casa 150mila e domani ripartiremo con poco meno di 100 bui.”

Il plan per il Day2

Il Main Event è un torneo molto impegnativo, una vera e propria maratona pokeristica che richiede una gran quantità di energie, sia mentali che fisiche.

Quest’oggi la passeggiata di rito è stata rimpiazzata da un bel massaggio rilassante e i risultati si sono visti eccome…

In che modo quindi i nostri eroi affronteranno lo step successivo?

“Entrambi abbiamo fatto un massaggio pre-Day1, sarà dura ripeterlo perché domani il Day2 è alle 10, quindi non saprei!”

Dello stesso avviso anche il Barone, che cercherà di recuperare le forze in vista di un’altra giornata piuttosto impegnativa:

“Questi tornei sono un massacro, sarà dura tenere alta la concentrazione per così tanto tempo, cerchiamo di mangiare bene e riposarci, perché essere freschi domani può fare tutta la differenza del mondo.”

E se non vi siete ancora gustati la cavalcata di Emanuele Monari al 6-max da 1.650€ date uno sguardo qui sotto…

E adesso scatenatevi sulla nostra Fanpage con like e commenti per il nostro duo delle meraviglie!

GUARDA IL PRIMO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME IMPRENDITORE

GUARDA IL SECONDO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME ATLETA

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto trading!

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype