fbpx
scoop pokerstars in the zone consigli de feo montanari sanchioni
Stefano Atzei

Stefano Atzei

I consigli di kash’mir, DDF ed Eugol su come approcciare lo SCOOP 2021 su PokerStars.it

Ancora un giorno di attesa e lo Spring Championship Of Online Poker avrà inizio su PokerStars.it. Un’occasione ghiotta per centrare qualche shot consistente e rimpolpare il bankroll, che professionisti ed amatori non si lasceranno sfuggire.

La schedule è fitta e di eventi con prime monete superiori ai 10mila euro ne vedremo per ben tre settimane di fila, motivo per cui occorre farsi trovare pronti quando (e se) la fortuna deciderà di essere benevola nei momenti chiave delle nostre deeprun.

Abbiamo chiesto un parere ai nostri coach MTT Andrea Montanari, Daniele De Feo ed Eugenio Sanchioni, che a modo loro hanno dispensato qualche consiglio su come affrontare lo SCOOP 2021.

Tre consigli per amatori

Cominciamo coi primi tips destinati ai giocatori ricreazionali.

Consiglio N°1

Andrea Montanari: Essere realisti ed approcciarsi alle Series con leggerezza. Non diventerete ricchi improvvisamente grazie ad un MTT.
Se siete amatori, e dunque non lo fate per lavoro, cercate di essere leggeri senza chiedere a voi stessi di strafare. E soprattutto, divertitevi!

Daniele De Feo: Giocare con moderazione avendo rispetto delle proprie possibilità o del proprio roll dedicato al gioco, questo è il consiglio piu’ importante che darei ad un amatore.

Eugenio Sanchioni: Avere culo.

Consiglio N° 2

Andrea Montanari: Evitate di farvi rovinare le giornate per colpa di un river sfavorevole o un flip perso. Sapete che capiterà, è inevitabile.
Scenderà proprio quell’asso al river e uscirete dal torneo pur partendo al 70 o avendo il 95 al turn. Per un regular o un professionista è una situazione vista e rivista miliardi di volte, per un amatore potrebbe essere una doccia gelata. Spegnete il PC, non pensateci e non fatevi togliere il sorriso per colpa di un torneo di poker!

Daniele De Feo: Pensare che si affronterà un field oceanico e quindi cercare di non reversare nella early stage. Troppo spesso un amatore fa l’errore di entrare in spot con mani molto marginali e finisce per non saper uscirne lasciandoci le penne. Il consiglio è cercare di giocare tendenzialmente più chiusi, perché gestire un range più stretto è più facile e meno problematico.

Eugenio Sanchioni: Non giocare le gire contro i nick caldi.

Consiglio N° 3

Andrea Montanari: Se mai doveste arrivare in fondo ad un torneo delle Series, magari ad un evento di fascia alta infestato di reg: NON CHIUDETEVI!

I reg sapranno perfettamente che siete degli occasionali e faranno di tutto per togliervi lo stack, la mossa peggiore che potreste fare è proprio quella di chiudervi a riccio e premere costantemente il tasto fold.
Giocate senza pressioni, siate leggeri,e nel dubbio 4bet/shovate, tanto i reg non hanno mai nulla
.😃

Daniele De Feo: Cercate di vivere l’esperienza di un torneo da un montepremi importante senza caricarvi troppo di aspettative per non vivere male nel caso venissimo eliminati in una fase media o peggio ancora in late.

Un amatore non deve mai dimenticarsi che non avendo la preparazione adeguata deve fare affidamento sulla fortuna in misura maggiore rispetto a un professionista.

Eugenio Sanchioni: Non farsi mettere in mezzo.

Tre consigli per regular

E ora tre tips rivolti a chi gioca abitualmente online.

Consiglio N°1

Andrea Montanari: Pianificare e gestire la propria spending nel dettaglio, in modo da sapere con esattezza quanto si spenderà a fine Series, così da evitare bagni di sangue.

Daniele De Feo: Avere rispetto dell’abi che si sta giocando. Ok qualcosina si può osare per via del maggior numero di amatori presente quindi il field, anche se si alza l’abi, sarà più morbido di quello che potremmo riscontrare a tornei a buy-in più alto in una situazione extra series; tuttavia, non esagerate se il vostro abi pre series è sui 10/15.

Eugenio Sanchioni: Giocare i range giusti.

Consiglio N° 2

Andrea Montanari: Studiare la schedule e programmare quali eventi si vuole giocare e, soprattutto, quali saranno i nostri giorni di riposo.
Le Series sono lunghe, non possiamo sederci ogni sera e cercare di giocare Agame per 5/6 ore filate. Riposo per favorire freschezza mentale e A-game
.

Daniele De Feo: La early stage resta la fase dove si commettono una montagna di errori e lasciare porzioni elevate dello stack nelle fase iniziali può pregiudicarci l’andamento dell’intero torneo e con la modalità re entry ci porterebbe ad investire oltre quello che abbiamo pianificato di investire nei tornei che giochiamo.

Eugenio Sanchioni: Avere la consapevolezza dei propri range negli spot.

Consiglio N° 3

Andrea Montanari: Cercare di affrontare ogni late senza subire il peso economico del payout. Le Series mettono a disposizione eventi con garantiti maggiori rispetto alla solita programmazione settimanale, ma questo non significa che dobbiamo stravolgere le nostre strategie perché avvertiamo un peso economico maggiore.

Daniele De Feo: Attenzione ai KO. Troppi amatori si ingolosiscono per le taglie, cercare di fare giusti call/reshove senza fare capriole deve essere una priorità, affrontando tornei con migliaia di iscritti, c’è tempo per vincere taglie. Non abbiate fretta.

Eugenio Sanchioni: Non andare in crisi nelle fase calde (o troppi nitty o troppo aggro).

E voi cosa ne pensate dei consigli dei nostri coach? Dite la vostra sulla Fanpage!

GUARDA IL PRIMO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME IMPRENDITORE

GUARDA IL SECONDO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME ATLETA


Vuoi prenotare una lezione privata con un coach ITZ? CLICCA QUI!

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto traiding!

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype