fbpx
nicola-rossiello-in-the-zone-andrea-main-satellite-ipo
Stefano Atzei

Stefano Atzei

Nicola Rossiello (fratello di Andrea Rox) vince il satellite per l’IPO su 888poker!

Il fratello di uno dei nostri coach, Nicola Rossiello, si è aggiudicato il freeroll con cap a 200 giocatori, che metteva in palio un ticket per l’Italian Poker Open by 888poker.

Cioé, su 200 iscritti proprio il fratello di un coach doveva vincerlo? La risposta è sì, perché se l’è meritato e perché questo piccolissimo traguardo, in realtà, è la ciliegina sulla torta di un percorso cominciato nel periodo della pandemia.

Circa due mesi fa, se ricordate bene, pubblicammo un’intervista ad Andrea Rox che ci raccontava del feedback più dolce mai ricevuto nella sua carriera da poker coach (CLICCA QUI per approfondire).

Quella recensione, pubblicata sulla pagina dei coach in In The Zone, portava la firma del fratello maggiore, colui il quale aveva “iniziato” i giovani Andrea e Simone al mondo delle due carte.

Era il suo sogno, è diventato il loro lavoro…

C’è sempre una prima volta

Nicola ha superato i 40 anni, è padre di tre splendidi figli e nella sua vita, il poker, è soltanto un passatempo.

Non è stato sempre così però, specialmente negli anni del boom, quando era proprio lui a scorrazzare in giro per i circoli della Lombardia i due giovincelli ancora inesperti e tutt’altro che orientati a fare i poker pro.

Per una serie di ragioni la sua carriera professionale ha preso una direzione diversa, ma la passione per il gioco è rimasta intatta:

“E’ stato proprio Andrea a consigliarmi di giocare il satellite, il field era ristretto e c’era comunque la possibilità di giocare un torneo da 550€, una spesa che non avrei mai affrontato fosse stato per me, visto che gioco soltanto per divertimento.

Sta di fatto che mi sono dimenticato del torneo fino a pochi minuti prima della chiusura delle registrazioni, quindi sono entrato con una decida di bui giocando dal telefonino, visto che la batteria del PC era scarica…

Il field si è rivelato più semplice di quello che mi aspettavo, ho messo in pratica i suggerimenti e le nozioni apprese con mio fratello e sono arrivato in fondo!

Una piacevole coincidenza visto che mi trovo a Riccione in vacanza e San Marino non è troppo distante. Sì, sarà il torneo live dal buy-in più alto che mi è mai capitato di giocare.”

Un amore viscerale

“Ho sempre amato il poker live e grazie a mio fratello ho scoperto le particolarità dell’online, che richiede una conoscenza tecnica più approfondita.

O meglio, live il gioco è lo stesso, ma il fatto di poter trarre delle informazioni dai giocatori che hai davanti ne altera inevitabilmente le dinamiche e, talvolta, l’aspetto tecnico viene meno.

Di sicuro poter giocare un torneo così, completamente gratis, è la situazione migliore in cui potessi trovarmi: investire 500 euro per poi trovarmi fuori dopo 5 minuti sarebbe una delusione troppo grande.

In questo modo invece posso permettermi di giocare spensierato, fare il mio gioco e chissà che magari…”

Senza fronzoli

“Il mio stile di gioco, anche se non mi sento in grado di esprimere un giudizio obiettivo viste le mie competenze, non è esattamente conservativo, specialmente dopo le lezioni con Andrea.

Cerco comunque di mettere in pratica per quanto possibile quel che ho appreso, aggiungendoci quel pizzico di istinto che secondo me deve esserci, anche se le situazioni più comuni come la difesa del grande buio non richiedono chissà quale talento speciale.

Andrea è stato fondamentale per il mio processo di crescita come giocatore, prima non giocavo mica così!”

Il mindset prima di tutto

“La condizione mentale per affrontare una partita di poker è l’aspetto principale. Credo venga prima anche della preparazione tecnica, sebbene sia importantissima, e per quanto mi riguarda sono nelle condizioni ottimali.

Ho una grandissima stima per mio cugino, Simone, è riuscito a realizzare il mio sogno del 2006, perché già allora ero convinto che il poker fosse qualcosa di diverso dall’azzardo.

Sono uno sportivo nato e adoro la competizione, il poker per me è sempre stato qualcosa di inerente allo sport più che all’azzardo.

Per fortuna ho messo su famiglia e ho scelto un’altra strada, ma sia Simone che mi fratello hanno la mia massima stima per quel che hanno raggiunto. Faccio il tifo per loro ma spera di trovarmeli come avversari al tavolo finale e batterli!”

E voi giocherete l’IPO by 888poker in programma dal 15 al 20 luglio? Scrivetecelo lasciando un commento sulla Fanpage!

LEGGI ANCHE: Andrea Rox e Daniele De Feo su Twitch senza delay: i perché di una scelta inusuale

Vuoi prenotare una lezione con un coach ITZCLICCA QUI

GUARDA IL PRIMO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME IMPRENDITORE

GUARDA IL SECONDO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME ATLETA

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto trading!

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype