fbpx
marco speranza
Stefano Atzei

Stefano Atzei

La domenica “Specialissima” di Marco Speranza

Dopo l’impresa di ieri notte lo “sconosciuto” Marco Speranza, “unknown933” su Stars.it, comincerà a non esser più tale.

Chi lo conosce potrebbe non sorprendersi della vittoria ottenuta al Sunday Special in versione “Winter” – buy-in dimezzato e field raddoppiato – anche se in termini di risultati fino a quel momento la sorte si era sempre messa di traverso.

Lo studio e l’applicazione alla lunga pagano e questo shot si è fatto attendere più del dovuto ma alla fine è arrivato: Marco Speranza conquista il torneo più ambito del palinsesto ‘punto it’ (Main Event a parte), quello che in tante occasioni ha dato il via a carriere sfolgoranti.

Lui però, nonostante faccia il professionista relativamente da pochi anni, parla con l’aplomb di un veterano…

Se ho sentito della pressione dei soldi? Assolutamente no. Se pensi solo ai soldi vai a perderli più che a guadagnarli, quando giochi sono solo un numero, nulla più.

Die hard

Ho imparato che in questo gioco, anche se sei short, non devi mai darti per vinto.

Cerco sempre di mettermi in quella condizione mentale che mi permette di non arrendermi mai, perché anche da short si può avere un minimo di giocabilità.

Ieri sono partito con 40 bui allo switch dei blind e ho mantenuto uno stack in media per la maggior parte del torneo.

Avevo una voglia particolare di concentrarmi sul torneo e non ho aperto tanti tavoli, poi man mano che il field si assottigliava ho preso consapevolezza di potercela fare.

Quando, al tavolo finale, sono arrivato ad avere 80 bui ho realizzato che giocandomela bene avrei potuto vincere facilmente e ci sono riuscito.

Non ho mai rischiato tutto il mio stack ma, quando le ho dovute mettere in mezzo, ho sempre prestato attenzione al fatto di non compromettere drasticamente la mia posizione.”

speranza ssss
L’ordine di arrivo al tavolo finale.

Blogger VS Coach

Ebbene sì, tra gli eliminati per mano del buon “unknown933” c’è anche chi vi scrive in questo momento.

Prime mani del tavolo finale, open di Simone Pascucci da BTN, 3-bet con size enorme di Marco Speranza con K♠ J♥ e shove per 18X effettivi di “Br0ns3di” da BB con A♣Q♣, passa OR e call di Marco…

Ora, considerando che sul ‘punto it’ i range di 3-bet sono piuttosto tight, potete immaginare da soli quanto siano stati felici i Santi di venir invocati a sproposito dal sottoscritto alla vista dello 0% al turn su board monotone nero, che più nero non si poteva…

“Sapevo che Pascucci era uno di quelli a cui potevo metter pressione per una questione di stack e ho deciso di 3-bettare…

Al posto tuo avrei messo anche io, non ti preoccupare…

Carpe diem

Se sento di meritarmelo? In un certo senso sì, mi sto concentrando sulle cose giuste quando studio e credo che sia tutto una conseguenza del lavoro svolto, oltre alla dose di fortuna che ci vuole per raggiungere un risultato simile.

La mano più bella? Un bluff a 3 left contro CobraKai39, con Simone Pascucci short stack, che mi ha permesso di mettere una gran pressione per questioni di ICM.

Bisogna saper sfruttare le occasioni e in questi mesi ho cercato di mettermi nelle condizioni migliori per farmi trovare pronto.”

Ora tocca a voi fare i complimenti al nostro Marco Speranza lasciando un commento sulla nostra Fanpage!

LEGGI ANCHE: SIMONE SPERANZA: IL DOWNSWING ALLE WSOP? IL VERO TRAGUARDO È STATO GIOCARLE!


Vuoi prenotare una lezione privata con Marco Speranza?  CLICCA QUI!

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto traiding!

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype