fbpx
leonardo-gigante-itz-rookies-nos-giovedi-intervista-shot-in-the-zone-gigo8092
Stefano Atzei

Stefano Atzei

Leonardo fa il Gigante al Nos KO: il racconto della notte (insonne) più attesa

Ve lo confesso, quando stamattina Simone mi ha informato dell’impresa del Gigo, mi sono emozionato.

Esser felici per qualcun altro è qualcosa che mi ha sempre affascinato, come concetto intendo, ed è una sensazione bellissima perché per un attimo ci svincola da quell’egoismo che domina la maggior parte dei nostri pensieri.

In cuor mio non vedevo l’ora di scrivere questo articolo (non a caso lo speciale sui Rookies di due settimane l’ho dedicato proprio a Leonardo) a dimostrazione che il risultato centrato ieri sera al Night On Stars del giovedì era soltanto la ciliegina che mancava per decorare una torta dalla lunghissima preparazione.

Un po’ tutti in casa ITZ seguiamo i progressi di “Gigo8092” con entusiasmo, perché è la prova lampante di come attraverso lo studio, l’applicazione e la giusta umiltà, si possano ottenere dei risultati impensabili in un lasso di tempo relativamente breve:

Ne parlavo prima con Simo” – confessa Leonardo – “mi fa: ‘pensare che un anno fa tu potessi giocare un final table del genere, per come l’hai giocato, era utopia’. E ha ragione.”

Dal Sat al Nos

Sì, perché dovete sapere che i tornei da 250€ (almeno per il momento) non rientrano nella schedule del Gigo:

“Ultimamente i sat per il Nos erano diventati una maledizione, ieri invece al secondo che ho provato da 25€ sono riuscito a prendere il ticket e ci siamo schierati con 45x”.

Vi avevamo raccontato, sempre su questo blog, del timore reverenziale che Leonardo aveva nei confronti dei regular, dettato più dall’inesperienza che altro. Bene, scordatevelo.

La qualità di gioco che ieri sera ha messo in campo è stata fuori dal comune, come se d’improvviso i fantasmi delle decine di deeprun sfumate fossero andati tutti a prendersi una bella vacanza su un’isola deserta, lasciandogli la libertà di mettere a frutto quanto imparato in questi ultimi mesi di duro lavoro:

“Abbiamo rivisto il tavolo finale con Simo e mi ha fatto i complimenti per come ho gestito le situazioni in cui ero big stack, certi check-raise me li sognavo proprio l’anno scorso…”

La paura fa 90, Gigo rilancia

E’ successo che a 40 left, con uno stack invidiabile dopo aver centrato un triple-up nello spot dei sogni (apertura con A-7 a Picche, board monotone e due giocatori che le mettono in mezzo da drawing dead, o quasi), Gigo finisce ai resti contro il nostro Eugol per un piattone che lo porterebbe temporaneamente in testa al count:

“Eugol reshova da SB e gira gli Otto, io coi Dieci devo mettere e al river casca un Otto… In quel momento mi son rivisto il film di tutte le volte in cui ho fatto 20°, due tavoli left, bolla final table e via dicendo e ho pensato: ecco qui un’altra serata storta!”

Invece no, perché l’esperienza non è aria fritta e Leonardo negli ultimi tempi ci sta facendo il callo alle late stage. E a volte capita anche che il vento possa cambiare all’improvviso:

“Ho tenuto duro fino 13 left e da quel momento in poi il torneo ha preso un’altra piega.”

Il mostro finale

“Siamo passati da 8 left al testa a testa in pochissimo tempo e infatti partivo con 70 bui contro i 50 del mio avversario.

E’ stato un heads-up infinito, ma ho sempre mantenuto un discreto vantaggio e ho cercato di tenerlo lì, mentre i bui pian piano aumentavano.

Subito dopo la pausa arriva lo spot decisivo, openshovo con K-8, lui chiama con 5-5: 8 flop e K river… Sono esploso!

Prendere sonno è stato difficilissimo, continuavo a rigirarmi nel letto tanto che alle 7 del mattino mi sono fatto una tazza con latte e cereali sul balcone. E chi ce la faceva ad addormentarsi!”

gggggg
Il payout del Nos Ko di ieri sera

The climber

Ma come scala il Gigo? Seriamente, avete dato uno sguardo al suo percorso da quando ha iniziato a far sul serio con lo studio?

Nessuno qui pensa che a poker si vinca a colpi di sfiga e sicuramente la run non è stata avversa, ma se si trattasse soltanto di fortuna il grafico non sarebbe come quello che potete ammirare qui sotto.

gigogogog

“Ricordo che a dicembre andai in montagna a fare il lockdown e in quel periodo le cose non andavano benissimo, ma nonostante tutto Simone continuava a dirmi: ‘vedrai che tra non molto batterai abi 30 con facilità.

Io non ci credevo più di tanto ma sai, se te lo dice uno con la sua esperienza quasi quasi finisci per farlo…

Cosa è cambiato ieri sera rispetto a tutte le altre volte in cui ho preso un palo in faccia? Il mio approccio: sono riuscito a svincolarmi completamente dai soldi e dal peso che potevano avere sul mio bankroll.

Mi sono reso conto di avere uno stack enorme, al tavolo c’erano solo 2 reg bravi e non erano certo disposti a lanciarle. In sostanza potevo fare davvero quel che volevo e ho provato a giocare pensando solo all’EV.

A 5 left ero chipleader, a 3 left avevo il doppio del secondo… Tempo fa mi sarei chiuso a riccio pensando al payout e, potete starne certi, quel torneo non l’avrei mai vinto.

Sono strafelice perché è da febbraio che continuo ad arrivare in fondo a tutti i tornei e non ero mai riuscito a vincerne uno.

Fino a ieri.

Adesso sta a voi scatenarvi con like e commenti per il Gigo sulla nostra Fanpage!

LEGGI ANCHE: I Rookies di ITZ – Leonardo Gigante

Registrati e prenota GRATUITAMENTE la tua partecipazione alla lezione di GIOVEDI’ 14 giugno assieme al nostro head-coach SIMONE SPERANZA, per tutti i dettagli CLICCA QUI

VUOI PRENOTARE UNA LEZIONE CON UN COACH ITZ? CLICCA QUI!

GUARDA IL PRIMO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME IMPRENDITORE

GUARDA IL SECONDO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME ATLETA

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto traiding!

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype