fbpx
La scalata di Gigo e il peso dello studio - ITZ Rookies Ep.1
Stefano Atzei

Stefano Atzei

ITZ Rookies Ep.1 – La scalata di Gigo e il peso dello studio

A quasi due mesi dal lancio del progetto ITZ Rookies, i magnifici 4 cominciano a far sul serio.

Marco Richetto, Alessandro Luiso, Simone Bartolucci e Leonardo Gigante hanno dimostrato di aver imboccato la strada giusta: senza guardare ai dettagli, ciascuno di loro è riuscito (in questo 2021) ad accumulare una cifra compresa tra i 6 e gli 8 mila euro di profitto.

Abbiamo deciso di seguire la loro avventura più da vicino offrendovi una piccola rubrica settimanale nella quale daremo spazio esclusivamente alle loro peripezie. E non dimenticate che è possibile candidarsi al progetto attraverso la sezione dedicata cliccando QUI

Le lezioni? Una manna dal cielo

Facendo lezione di gruppo si migliora di giorno in giorno, si ricevono i nuovi input al 100%. Vedendo il percorso di Ema (Emanuele Monari ndr.) c’è solo da rimboccarsi le maniche ed imparare.” – spiega Alessandro.

La verità – aggiunge Simone è che migliori anche per sbaglio! Magari non sembra ma il lavoro quotidiano paga eccome, da poco riguardavo una lezione di inizio gennaio e davvero, non mi capacito di come potessi fare certi errori. Non te ne accorgi subito ma il miglioramento è enorme.”

Io sono migliorato nel farmi stuprare ai tavoli finali! – scherza Gigo in riferimento alle sue ultime deeprun – L’obiettivo deve essere quello di arrivare più in fondo possibile e farsi trovare pronti quando arriva l’occasione. Se facciamo una late a settimana è inutile prendersela con la fortuna, se invece ne facciamo 15 prima o poi i risultati arrivano, c’è poco da fare…E comunque credo di detenere un record sulle volte in cui ho fatto 10 left al Big 5!

Il fatto di avere 3 lezioni a settimana con Spera e avere in generale una sistematicità nel lavoro sposta infinitamente. E’ un ritmo quasi scolastico.” – chiosa Rayden.

Stream e risultati

A detta di tutti lo streaming delle sessioni non va di pari passo con una resa ottimale. Giocare e streamare è più complicato del previsto ma ciò non ha impedito, ad esempio, a Rayden di centrare due primi posti, un torneo turbo da 30 euro e un 6-max da 15 euro:

E’ bellissimo vedere come, live dopo live, arrivino sempre nuovi follower a farti i complimenti ed interessarsi a quanto stai facendo. Certo, il focus che si riesce a mantenere senza streaming è maggiore, ma si tratta comunque di qualcosa di gratificante.”

A me insultano raga…” – irrompe Dog – “Dico sul serio, chi parla in chat spesso lo fa per prenderti per il culo, chi guarda e basta in genere sta zitto!

Una crescita esponenziale

Secondo Rayden l’aspetto più sorprendente è come lo studio possa influire sui risultati in maniera così importante ed in così poco tempo:

“Quando penso a quello che ha fatto Gigo, che giocava su 4 tavoli e ha comprato il corso partendo da Zero è davvero irreale.

E’ la dimostrazione che uno, con lo studio, può in breve tempo acquisire le competenze di chi magari gioca già da qualche anno e ha accumulato un certo tipo di competenze grazie all’esperienza.”

Secondo me siamo davvero in un contesto importante – si aggancia Gigo – “E’ una sfida con se stessi, sappiamo che in questo gioco i risultati arrivano nel long term. Se penso soltanto al fatto che 8 mesi fa facevo la mia prima lezione con Ale De Medici e overflattavo gli Assi off da sesto… Il rapporto tempo investito/risultati è pazzesco.”

E ora sta a voi dire la vostra lasciano un commento sulla nostra Fanpage!

GUARDA IL PRIMO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME IMPRENDITORE

GUARDA IL SECONDO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME ATLETA


Vuoi prenotare una lezione privata con un coach ITZ? CLICCA QUI!

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto traiding!

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype