Non sappiamo da quanto tempo seguite il poker o avete cominciato ad appassionarvi al giochino, ma molti di noi lo hanno fatto quando ancora le partite venivano trasmesse in diretta TV, che sia sulle reti Mediaset o sulla TV satellitare poco importa.

In quegli anni chiunque iniziasse a giocare sognava, in cuor suo, di arrivare a giocare quei tavoli lì assieme a quei nomoni là… E magari sognava di arrivarci attraverso una sponsorship (sì, all’epoca le poker room investivano pesantemente sui giocatori/personaggi).

Da circa un lustro l’antifona è cambiata drasticamente: taglio della rakeback, taglio delle sponsorship e focus sugli amatori piuttosto che sugli aspiranti professionisti.

Una scelta di mercato comprensibile, sebbene non necessariamente condivisibile, incentrata a tutelare quegli occasionali che altrimenti sarebbero finiti nel tritacarne (un buon bacino d’utenza garantisce la liquidità necessaria a tenere in piedi la baracca).

Ogni medaglia però ha il suo rovescio e, col passare degli anni, l’entusiasmo per il nostro amato giochino è scemato progressivamente, almeno fino ai primi mesi dello scorso anno (che coincidono con l’inizio della pandemia).

I numeri schizzati alle stelle hanno quasi fatto dimenticare l’annosa questione sulla liquidità condivisa e con l’aumentare della liquidità è cresciuto anche l’interesse attorno a quel movimento in parte bistrattato, in parte trascurato e in parte involutosi naturalmente.

Oggi le cose stanno diversamente e in scia all’entusiasmo dilagante abbiamo pensato, nel nostro piccolo, di riportare in vita quell’idea che ha accompagnato le nostre prime sessioni online: compiere la scalata partendo da zero e trasformare la passione per le due carte in qualcosa di concreto.

La sfida

Quattro ragazzi con quattro storie differenti, accomunati dalla voglia di affermarsi e dimostrare a tutti che anche negli anni ’20 si può diventare dei poker player professionisti grazie allo studio e all’applicazione.

Se prima l’unico modo di ammirare le gesta dei giocatori era la TV generalista, oggi gli strumenti a disposizione sono decisamente più variegati e per certi versi si prestano di più a ricondurre il tutto all’interno di una dimensione più umana, più realizzabile.

L’idea è molto semplice: trasformare quattro dilettanti ambiziosi in poker player professionisti, con l’obiettivo di diventare coach di In The Zone nel giro di un paio d’anni.

Troppo ambizioso? A noi le sfide piacciono anche se difficili, e siamo pronti a scommettere sulla buona riuscita dell’impresa.

ITZ Rookies

E ora bando alle ciance, andiamo a conoscere i protagonisti che potrete osservare in diretta streaming sul nostro canale Twitch ufficiale: ITZpokerTV.

Alessandro Luiso (Italiandog): Su Twitch da diversi anni col nickname “ItalianDog” (palindromo del più noto ItalianGod, scelta tutt’altro che casuale), si è fatto un nome streamando League of Legends per poi dedicarsi a tempo pieno al poker.

Intrattenitore nato, con oltre 80mila follower sul suo canale, promette scintille sia ai tavoli che di fronte alla cam. Imperdibile!

Simone Bartolucci (Simbartox) : Il più giovane del gruppo ma non per questo il meno promettente.

Alla domanda su qual è stato il suo miglior risultato pokeristico la risposta è stata secca: “Non esser mai andato broke!

Marco Ricchetto (Raydenartist): Avete mai sentito parlare di Rayden? Sì, proprio lui, il rapper e produttore discografico torinese che all’attivo ha 7 pubblicazioni e centinaia di concerti.

Su Stars è conosciuto come “raydenartist” e probabilmente qualcuno di voi ha già avuto il piacere di incontrarlo visto che da qualche anno ha cominciato a fare sul serio.

Riuscirà a compiere lo step successivo ed affermarsi nella scena italiana?

Leonardo Gigante (Gigo8092): A furia di vedere vincere sempre i soliti si è fatto una delle domande più logiche che si potesse aspettare: è se non si trattasse soltanto di fortuna?

Leo ha cominciato a prendere il gioco più seriamente proprio grazie al nostro Simone Speranza: l’esperienza col Team Rookies è la ciliegina sulla torta di un percorso cominciato già da qualche tempo.

Si parte!

Questa sera, a partire dalle 21.30 collegatevi sul nostro canale Twitch per conoscere in prima persona il Team Rookies ITZ!

Assieme al nostro host d’eccezione Simone Speranza vi presenteremo uno ad uno i magnifici 4.

Accorrete numerosi!

E ora scatenatevi pure su Facebook e lasciate u bel like d’incoraggiamento ai nostri ragazzi sulla Fanpage!

LEGGI ANCHE: SIMONE SPERANZA: IL DOWNSWING ALLE WSOP? IL VERO TRAGUARDO È STATO GIOCARLE!


Vuoi prenotare una lezione privata con un coach ITZ? CLICCA QUI!

Sul nostro sito puoi trovare la Masterclass MTT livello BASIC e la Masterclass MTT livello ADVANCED.

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!