fbpx
federico brunato colossus in the zone wsope
Stefano Atzei

Stefano Atzei

Perché il Day1 A del Colossus è stato cancellato? Risponde Federico Brunato, poker director del King’s Casino

Le motivazioni ufficiali della cancellazione del Day1 A

Il Day1 A del torneo più atteso da amatori e regular mid-stakes, il The Colossus da 550€ di buy-in, in programma quest’oggi alle 18:00 è saltato a poche ore dallo start.

Una scelta, quella della direzione gara, che ha creato un certo allarmismo tra i giocatori, preoccupati per un eventuale cancellazione totale dell’evento.

Il comunicato stampa pubblicato quest’oggi dai colleghi di Pokernews.com spiegava così le ragioni del disguido:

“Gli organizzatori del torneo hanno appena informato il team live di Pokernews che il Day1A del Colossus è stato cancellato per via del grande afflusso di giocatori combinato con la carenza di personale (dealer) ai tavoli.”

Per capire meglio i perché di questa decisione imprevista, abbiamo chiesto direttamente a Federico Brunato, poker director del King’s Casino, che si è assunto le responsabilità della cancellazione.

Federico, il comunicato è apparso abbastanza stringato, vuoi spiegarci più nel dettaglio cosa è successo?

Al Mini Main Event abbiamo avuto un afflusso di giocatori inaspettato, il numero di ingressi è stato il doppio di quello previsto e concretamente non ci sarebbe stato spazio per ospitare un evento delle dimensioni del Colossus.

Oltre a questo, in ottemperanza alle nuove linee guida del governo, abbiamo deciso di garantire uno staff Covid-free per non mettere in pericolo la salute dei giocatori e questo comporta che tutti i dealer siano vaccinati.

Le norme governative sono state introdotte soltanto pochi giorni fa e in tanti hanno preferito non adeguarsi, quindi ci siamo trovati con una quarantina di dealer in meno.

Nonostante tutto però, occorreva prendere una decisione in merito e abbiamo preferito privilegiare la sicurezza dei giocatori.

Anche l’action ai low-mid stakes è stata limitata per lo stesso motivo?

Si sarebbero potute creare delle waiting list interminabili, sia ai tavoli cash che ai tornei, un qualcosa che avrebbe creato molti più scontenti di quanti non ce ne siano stati per la sospensione di un Day.

Visto il mio ruolo e vista la situazione, con il personale decimato e un Mini Main che è andato oltre ogni più rosea aspettativa, dovevo fare una scelta.

Far partire un torneo come il Colossus dove sarebbero stati aperti 6/7 tavoli, lasciando centinaia di persone ad aspettare delle ore per poter giocare sarebbe stata una follia.

Faccio questo lavoro da anni e, per esperienza, credo di aver preso la decisione migliore.

Il torneo quindi è salvo?

Assolutamente sì, avevamo previsto sette flight e l’unico ad esser stato cancellato è stato il primo, gli altri sei si svolgeranno regolarmente col ritmo di due al giorno.

Chi temeva per una cancellazione totale dell’evento, come ho appreso da alcuni commenti sui social, può stare tranquillo.

Di buono c’è che il Mini Main si è potuto svolgere alla grande, abbiamo sentito parecchi feedback positivi a riguardo

Beh, sfido chiunque in Europa a dare la possibilità ai giocatori di avere un torneo con una struttura simile a un buy-in così ridotto.

Sono stati in tanti a elogiare la struttura e questo mi fa un immenso piacere, dal canto mio era però necessario dare la possibilità a quanti più giocatori possibili di sedersi ai tavoli senza avere problemi di code infinte.

E chi è venuto per giocare soltanto il Colossus?

A nome del King’s mi scuso con quelli che sono rimasti delusi dalla nostra scelta, rimane comunque la possibilità di ritornare domani, o nei giorni successivi, e giocare regolarmente il Day1 anche se con un piccolo ritardo rispetto alla tabella di marcia.

Come organizzatore di tornei sarebbe stato irresponsabile lasciare in attesa un numero enorme di giocatori soltanto per rispettare la schedule.

C’è stata una piccola variazione in corso d’opera, può capitare in circostanze particolari come quella che stiamo vivendo, ma la priorità rimane sempre la sicurezza e la tutela a 360 gradi dei giocatori.

Per come è andata la giornata direi che si è trattato di una mossa azzeccata.

LEGGI ANCHE: WSOPE Day1 – Gli incidenti di percorso di Spera e Monari, Gigo e Kash’mir ai box!

GUARDA IL PRIMO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME IMPRENDITORE

GUARDA IL SECONDO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME ATLETA

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto trading!

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype