fbpx
emanuele monari vittoria sunday special turbo barone in the zone
Stefano Atzei

Stefano Atzei

Il Barone conquista lo Special e ce lo racconta: ma che è successo al final table?

Dopo un mesetto trascorso in quel di Malta a swingare, pardon, cimentarsi col field ‘dot com’ il Barone è tornato alle buone, vecchie abitudini e si è preso il torneo online più ricco della domenica sulle room ‘punto it’.

Lo fa in un Progressive KO sfatando quella che negli ultimi tempi stava diventando una vera e propria maledizione vista la sfilza di secondi posti accumulati (che comunque sono un bel vedere).

Un ritorno importante per Emanuele Monari, capace di spazzar via la delusione per il risultati ottenuti oltre i confini nazionali in un colpo solo.

Lo spoiler

“Lo devo ancora annunciare su Instagram e lo svelo qui in anteprima: a Malta ho chiuso a meno 15K, complice anche la sessione a – 5.5K dell’ultima domenica.

Detto ciò, ci tengo anche a precisare che perdere è qualcosa di normalissimo per un professionista, a patto che lo swing rientri in un discorso più ampio e si abbia la possibilità di affrontarlo con serenità e col bankroll giusto.

Non avevo per nulla l’ossessione di dover recuperare e il fatto che sia riuscito a farlo in un colpo solo è una coincidenza, che fa piacere ma che non significa nulla di per sé.

Quello di cui sono contento è il percorso che sto facendo, i feedback che ricevo da altri regular o, molto banalmente, il fatto che al tavolo goda di un ‘rispetto’ che fino a qualche tempo fa mi sognavo.

Non dico che la gente non mi giochi più contro ma diciamo che diversi giocatori molto preparati, se possono, mi evitano volentieri e ciò mi riempie d’orgoglio.”

Senza pressione

Dopo esser tornato da Malta Emanuele non ha perso tempo e si è messo sotto a studiare e il motivo è molto semplice:

“L’obiettivo è migliorare il più possibile per tornare lì e battere abi 200.”

E infatti la scorsa settimana la sua presenza online si è limitata a qualche torneo il giovedì e ad una mini-sessione da sei tornei ieri sera, culminata però con una piacevole sorpresa:

“Ho grindato dal portatile molto rilassato, poi avendo visto la deep run allo Special mi sono trasferito alla postazione e ho grindato da là.

Il torneo è partito subito fortissimo, re-buy alla terza mano a parte, ed è andato avanti senza grandi intoppi. Credo sia la prima volta in cui, in tutto il torneo, non ho call-muckato nemmeno una volta!

Ve lo assicuro è tanta roba viste le mie tendenze naturali al call-muck e credo sia anche merito dello studio che sto facendo sulla hand history. Serve pulizia e sostanzialmente la gente bluffa poco in Italia.

Qualche buon bluff e una run discreta mi hanno portato al final table senza grossi problemi e anche lì non ho dovuto affrontare un field troppo ostico.

Nicola Cap e KingMave hanno bustato pre-final table e loro due erano sicuramente i giocatori più insidiosi.”

Un tabù sfatato

“Al testa a testa finale è andato tutto incredibilmente bene, non sentivo per nulla la pressione e credo di non aver commesso nessun errore (finalmente!).

Sono contento soprattutto del modo che ho avuto di affrontarlo, sentivo una gran serenità addosso, una serenità che deriva dallo studio e dalla consapevolezza acquisita in questi mesi.

special ema
L’ordine di arrivo e i relativi premi

Poi sarà anche che di queste Series non me ne frega assolutamente nulla, il mio focus ora è principalmente sullo studio e sul riprendere contatto con la vita reale.

Ieri sera prima di giocare ho fatto una bella oretta e mezza al campo di Padel, poi mi son riposato e ho guardato tutte le partite…”

La doccia fredda

Dopo un successo del genere (ricordiamolo, il Sunday Special è il torneo di punta per chi gioca a poker online in Italia) chi non sarebbe andato a rivedersi il replay a carte scoperte del tavolo finale?

Emanuele l’ha fatto subito ma la scoperta non è stata tra le più piacevoli:

“Ho notato delle cose oscene che hanno fatto due giocatori e che ho intenzione di denunciare a PokerStars, adesso sto ancora prendendo degli screeshot e non escludo di raccontare il tutto direttamente su queste pagine.”

Per scoprire a cosa si stesse riferendo il Barone monitorate la Home Page del nostro Blog!

E ora sta a voi scatenarvi con like e commenti sulla nostra Fanpage!

Vuoi prenotare una lezione con Emanuele MonariCLICCA QUI

Ora sta a voi lasciarci qualche commento sulla nostra Fanpage!

GUARDA IL PRIMO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME IMPRENDITORE

GUARDA IL SECONDO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME ATLETA

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto traiding!

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype