fbpx
Stefano Atzei

Stefano Atzei

Il deal a 9 su PokerStars (alla pari) che ha lasciato tutti a bocca aperta

“La prudenza non è mai troppa”, si suol dire. Ma quando, come al The Opener di ieri sera (l’evento inaugurale dello SCOOP 2021), l’epilogo ha i contorni della “pizzata di classe” qualche domanda è lecito porsela.

Non è la prima volta che assistiamo ad un accordo di queste proporzioni, ma non siamo sicuri di averne mai visto uno completamente alla pari (con 2.000€ da parte da lasciare obbligatoriamente per il vincitore come da regolamento della room.

Il deal a 9 al The Opener

Evento #01 delle Series primaverili su Stars.it, 50€ di buy-in, montepremi che schizza a 135K e 9 finalisti alla resa dei conti.

Dopo qualche mano però la casellina del deal ha raggiunto nove spunte e si vedono le cifre.

Questa la situazione al momento della prima discussione:

grandinera propone accordo a nove 2
La situazione in stack alla prima discussione

La proposta dell’accordo parte proprio dal chipleader (e vincitore del torneo), “grandinera27”, che non bada a mezze misure e propone di spalmare il montepremi in parti uguali, infischiandosene del vantaggio sugli avversari.

Al primo tentativo però non tutti sono sulla stessa lunghezza d’onda, bisogna aspettare qualche mano prima di procedere all’accordo definitivo, rigorosamente alla pari e non per ICM.

opener
Il payout originale e i risultati dopo il deal

Il precedente

Nell’ultima domenica di aprile del 2019 i finalisti del Sunday Special si accordano per dividersi il montepremi.

In quell’occasione però non sfiora minimamente a nessuno l’idea di dealare alla pari (forse agli stack più corti, ma poco importa) e infatti si opta per un deal ICM, con “discoverymax” che prende la fetta più grossa e “Mr.Marco85” l’equivalente dei pochi bui rimasti a disposizione, con una differenza di oltre 5.5K dal primo.

In questa occasione invece i regular Nicolò Serlenga (in arte “WhyAlw4ysm3”) “AA-GIANLU-AA” e “dallealdealer95” e approfittano assicurandosi un quarto posto che, vista la situazione in stack, vale oro (specie per i primi due).

Il parere dei coach ITZ

Potevamo esimerci dal chiedere un parere ai nostri coach sulla questione? Assolutamente no, ecco quindi le opinioni di

Emanuele Monari: I chipleader hanno 3 volte lo stack rispetto agli stack medi e sono disposti a trovare un accordo, inoltre sono le 7 del mattino ed il gap tra quelli bravi e gli amatori potrebbe esser più sottile (insensato non mettere i Day2 secondo me).

Inoltre sono le sette del mattino per i pro ma sono le sette del mattino anche per gli amatori, che sicuramente avranno meno esperienza a gestire una maratona di questo tipo. Stabilire chi sia effettivamente avvantaggiato da questa situazione paradossale non è facile, anche se credo che lo siano maggiormente i professionisti rispetto agli occasionali.

Dal punto di vista dei reg credo sia EV+ giocare, ma non parliamo nemmeno di cifre che spostano una vita di lavoro, quindi vista l’ora tarda non mi sento di giudicare negativamente il deal.

Andrea Pini: Un deal assurdo, se si deve essere politicamente corretti si può dire che fosse tardi e con un average stack non altissimo. Ma negarsi la possibilità di giocare un tavolo finale importante non fa bene a chiunque voglia fare di questo gioco un lavoro.

Fosse per me toglierei proprio il deal dalle opzioni disponibili!

Alessandro Romeo: Non mi sognerei mai di dealare a 9 quindi avrei poco da aggiungere, salvo che per i 15X è stato un buon deal!

Eugenio Sanchioni: Inutile dire che chi è fantashort ha fatto un affare! Se mi è capitata mai una situazione simile? No, perché sono sempre chipleader io.

Rino Fusco: Dal punto di vista dei reg la proposta del chipleader (probabilmente un occasionale) è conveniente, perché il corrispettivo dei loro stack non equivaleva sicuramente al premio che si sono visti accreditare.

Se però in quella circostanza mi fossi trovato ad avere 40x il deal non avrebbe avuto senso: troppi stack a cui mettere pressione, ci avrei pensato magari a 3/4 left e avrei valutato la mia edge sul field.

Il commento di Nicolò Serlenga

Siamo riusciti anche ad intercettare uno dei protagonisti della serata, nello specifico il più “fortunato” vista la situazione in stack.

Telegrafico pur senza andarci troppo per il sottile, Nicolò ha commentato:

“Mi hanno fatto un regalo e non era nemmeno il mio compleanno” ? 

E voi cosa ne pensate di questo deal? Lasciateci un commento sulla nostra

E voi in che modo scegliete le vostre size al tavolo da gioco? Scrivetecelo lasciando un commento sulla nostra Fanpage!

GUARDA IL PRIMO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME IMPRENDITORE

GUARDA IL SECONDO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME ATLETA


Vuoi prenotare una lezione privata con un coach ITZ? CLICCA QUI!

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto traiding!

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype