fbpx
armando-davanzo-high-stakes-mano-asso-nove-in-the-zone-eugenio-sanchioni
Stefano Atzei

Stefano Atzei

Uno spot da film di Armando D’Avanzo agli High Stakes analizzato su PioSolver – con Eugenio Sanchioni

Un hero-call al limite che ha consegnato ad Armando D'Avanzo oltre 130mila dollari analizzato da Eugenio Sanchioni con l'aiuto di PioSolver.

Appena due settimane fa abbiamo avuto il piacere di farci raccontare da Armando D’Avanzo la sua avventura ai piani alti del poker online.

Dopo aver conquistato il braccialetto al “The Colossus” ed essersi messo in tasca oltre 400mila dollari di prima moneta, Armando ci ha dato dentro ai tavoli High Stakes, combattendo per settimane coi top regular mondiali in diverse discipline, No Limit Hold’em e 6-plus Hold’em su tutte.

Il rush positivo è continuato anche nel cash-game, consentendogli di superare l’insperato muro del milione di dollari (CLICCA QUI per il racconto completo delle sue montagne russe), poi il primo passo falso. Fine della festa, Armando torna alle sue abitudini con un profitto da 700K mica da ridere.

Tra le mani che lo hanno lanciato in orbita c’è uno spot giocato contro l’austrico Markus Leikkonen, un hero-call ai limiti del reale che per diversi giorni è stata al centro di discussioni sui social.

Si tratta di uno spot che gli è valso oltre 130mila dollari contro un top regular della disciplina e che non potevamo certo lasciarci sfuggire.

In tanti hanno criticato la sua scelta eppure l’intuizione si è rivelata azzeccata e le chip sono finite dalla sua parte con tanto di fuochi d’artificio sullo sfondo. Domanda: e se avesse ragione Armando?

Con l’aiuto del nostro Eugenio Sanchioni (e di PioSolver) siamo venuti a capo della questione, ma prima osserviamo lo spot e leggiamo il thought process del protagonista.

Lo spot nel dettaglio

SITUAZIONE – Cash Game NLH 100K – GGpoker – Blind 500/1.000$, ante 200$

PREFLOP – Armando D’Avanzo (stack 143BB) apre x2 da CO con A♣ 9♣, Markus Leikkonen (stack 126BB) snap 3-betta 7.5BB con 8♠ 7♠ da BTN, foldano i bui e flatta Armando.

FLOP – 2♦ 2♠ J♣ – Check-call per Armando sulla c-bet 5.7BB di Leikkonen.

TURN – 9♥ – La scena si ripete, stavolta la size scelta da Leikkonen è di 3/4 pot, chiama ancora D’Avanzo.

RIVER – Q♥ – Terzo check e all-in di Leikkonen per una size di circa 130% pot (91BB totali), Armando ci pensa qualche secondo e chiama!

Per rivedere l’action potete cliccare QUI

handanalysis2

Il TP di Armando D’Avanzo

“Premetto che la situazione non era delle più normali, mi giocavano un po’ tutti contro come prevedibile, ai loro occhi ero io il fish al tavolo e non perdevano occasione per aggredirmi. Probabilmente facevano leva sul fatto che non avessi il bankroll adeguato per giocare certi livelli ma, come ho dimostrato, non giocavo assolutamente money-scared.

Uno degli indizi principali che mi ha fatto prendere questa linea è il tempo di reazione che ha avuto quando ha 3-bettato: ci ha messo mezzo secondo, non sono sicuro che avrebbe fatto lo stesso con Assi o Kappa.

La mano quindi nasce con questo sospetto iniziale e al flop su J-2-2 chiamo la prima senza troppi problemi. Al turn prendiamo il Nove e lui la spara enorme: sta provando a rappresentare o una overpair, o una mano con molta equity, magari Q-10/10/8 o qualcosa come K-10, ma non credo le betti sempre così. Per come mi stavano aggredendo poteva avere anche A-Q/A-K in questo spot.

Al river faccio check col pensiero che avrei passato quasi sempre a una sua puntata, ma vedo che fa all-in. Lì davvero, ho esitato per qualche secondo perché istintivamente stavo per passare ma poi mi son detto: ‘stai calmo, pensaci bene prima di cliccare’. Più ci pensavo e più quell’all-in mi puzzava, se avesse scelto un’altra size credo che avrei passato senza problemi, ma lì cosa voleva rappresentare? Ho chiamato e mi ha girato 8-7, è andata bene ma non è una chiamata che farei sempre, sono call che posso fare una volta su dieci.

L’analisi di Peu Golver

Cominciamo subito con l’identificazione dei range in questione.

1) RANGE BOTTONE:Non sappiamo assolutamente quale sia il vero range di Leikkonen” – spiega Eugol – “ma dato che Armando ci ha detto che in molti lo aggredivano perché era l’occasionale del tavolo, abbiamo optato per un range di questo tipo.”

image 2021 09 28T12 14 34 520Z 1

2) RANGE ARMANDO: Anche qua non sappiamo con certezza che range giocherà Armando a fronte della 3-bet di Leikkonen, abbiamo stimato quello che vedete sotto e che potrebbe essere abbastanza veritiero

image 2021 09 28T12 18 16 527Z

FLOP

“Presumiamo che BTN giochi full-bet su questo spot, con size 30%. Quella sotto dovrebbe essere la risposta di Armando. Per come sono strutturati i range A9s è sempre un call contro 30%.”

image 2021 09 28T12 21 16 682Z
Come si vede dall’immagine, A♣9♣ viene chiamata oltre il 98% delle volte

TURN

“Non abbiamo previsto del leadout da parte di Armando su questo turn. Il solver ci dice che 7-8s, dal punto di vista di Leikkonen, è una bet a bassa frequenza, dato che il nostro Oppo (in questo caso Armando) dovrà iniziare a foldare al turn dei 7-7/8-8 che blockeriamo.

Qui sotto abbiamo dato come input al solver una doppia size di 30% e 75% del piatto. Quella in rosso scuro è il 75, il rosso chiaro indica il 30.

image 2021 09 28T12 22 25 326Z
La mano di Leikkonen, secondo il solver, è una bet a bassa frequenza (meno di 1 volta su 10), preferibilmente con size grossa.

“Qui sotto osserviamo la risposta di Armando contro una size del 75% pot al turn. Con A♣ 9♣ ha un clear call, le altre opzioni sono praticamente inesistenti.”

image 2021 09 28T12 24 33 534Z

RIVER

“Il solver non approva questo bluff da parte del BTN (ovviamente con questi range, non sapremo mai con certezza che range sta giocando Leikkonen in questo spot), per i motivi che abbiamo già visto al turn.”

image 2021 09 28T12 28 08 148Z

RISPOSTA DI ARMANDO vs SHOVE RIVER: “A♣ 9♣ è praticamente un full-fold (99,4%), blockeriamo i bluff che il solver vorrebbe avere, cioé i vari A-x suited bassi.”

image 2021 09 28T12 29 41 312Z

Il colpo di scena

Quel che in apparenza potrebbe sembrare un errore clamoroso in realtà si presta a diversa interpretazione. Non possiamo ignorare la percezione che Armando aveva del tavolo nei suoi confronti, come abbiamo appreso dal racconto del suo TP.

Abbiamo quindi provato a sistemare dei lock che suggeriscono al solver una maggiore aggressività da parte di Leikkonen, come ad esempio una full bet tra turn e river della sua combo.

Armando ci ha detto che avrebbe chiamato una volta su dieci, vediamo un po’ cosa dice il solver…

RISPOSTA DI ARMANDO CON LOCK:Sistemando lo spot con i vari lock, cioè dandogli come input una bet al 100% dei sui 7-8s al turn e supponendo che li bluffi sempre al 100% su Q♦ river, le cose cambiano lievemente.

A♣ 9♣ infatti inizia a essere un call, pur sempre a bassa frequenza (14,2% delle volte) e solo nel caso in cui Oppo (ovvero Leikkonen) bluffasse effettivamente i suoi 7-8s in entrambe le strade.”

image 2021 09 28T12 32 58 486Z

Ora sta a voi dirci da che parte state, credete nel “cuore” di Armando o pensate si tratti sempre e solo di un fold in questo spot? Scatenatevi sulla nostra Fanpage!

LEGGI ANCHE: 4 consigli pratici per giocare gli Spin & Go

VUOI PRENOTARE UNA LEZIONE CON UN COACH ITZ? CLICCA QUI!

GUARDA IL PRIMO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME IMPRENDITORE

GUARDA IL SECONDO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME ATLETA

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto trading!

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype