fbpx
andrea montanari kash'mir1985 analisi in the zone
Stefano Atzei

Stefano Atzei

La triple barrel in bluff che non ha convinto Andrea Montanari

Eccoci nuovamente a parlare di strategia assieme ai coach di In The Zone.

Questo pomeriggio abbiamo avuto il piacere di analizzare uno spot giocato da Andrea Montanari ad un evento SCOOP da 250€, nel quale Kash’mir ha regolato il suo avversario con un triplo check-call su una texture piuttosto complicata.

La spiegazione delle sue scelte e l’analisi dello spot a cura del protagonista le trovate più avanti, adesso però è il momento di ripercorrere l’action strada per strada.

Lo spot nel dettaglio

Situazione: 250€ PKO delle Series su PokerStars.it

Preflop: Apre Andrea K♥ Q♥ da MP con stack di circa 60 BB, gioca soltanto HJ (stack 45BB circa)

Flop: Q♦ 9♣ 10♣ – Check call per Andrea sulla bet 5.5 di HJ.

Turn: 3♠ – Nuovo check-call, stavolta la size è di circa 14BB su pot da 18.5

River: 8♥ – Terzo check-call per Andrea sullo shove di Oppo, che mostra 2♥ 2♦

ITZ HR montanari 01

L’analisi di Andrea Montanari

E ora parola a Kash’mir per la sua disamina.

Flop


La prima decisione complessa si presenta già al flop, in quanto, con i range in gioco normalmente questa texture verrà c-bettata dall’Original Raiser ad alte frequenze. Non si tratta tuttavia di una c-bet così automatica come potrebbe apparire.

strategia flop OR

L’EV del check e della bet infatti sono praticamente simili ed entrambe le strategie sarebbero corrette.

Su un board così volatile e con un range avversario così pieno di parte suited preferisco gestire in check questa combo specifica, in modo da pot controllare e non trovarmi in situazioni complesse su turn di difficile gestione.

Aggiungo che, se vogliamo allargare il range di c-bet su una texture di questo tipo, è decisamente meglio farlo con KQs piuttosto che con le nostre AQ, dato che con blocker nut (K-x) riduciamo le combo di valore in mano al nostro avversario, oltre a garantirci un pizzico in più di equity.

Una volta entrati nel ramo di check, mi aspetto che la reazione di flatter contro una missed c-bet sia costituita da un range abbastanza largo.

bet vs missed cbet flop

Si tratta di una texture che impatta pesantemente con buona parte del suo flatting range, quindi mi aspetto che tutta la parte media, le Qx, i Tx, alcuni 9x e il bottom delle sue pair (da 5-5 in giù) vengano bettati contro missed.

Ovviamente nel range di bet vs missed rientrano anche tutti i flush draw in mano all’avversario, oltre ai vari nut (KJs/J8s),le doppie e i set.

Discorso diverso invece per le combo di J-x: in questo caso le migliori da bettare per Oppo saranno AJs/AJo,KJs (nut), mentre combo come QJs, JTs, J9s sono quelle che maggiormente necessitano di essere checkate.

Altra considerazione da fare ai fini dello spot è la composizione del range di Oppo. Simo in uno scenario 40x HJ vs MP, il 3betting range di Oppo sarà polirazziato, quindi una buona parte della sua fetta off ,soprattutto AJo (in minor parte) e KJo (in larga parte) saranno usate da Oppo in 3bet/fold, quindi il peso dei suoi Jx nella parte off in un raisato si riduce drasticamente.

Turn

Il turn è un blank, nuovamente check ed il nostro avversario decide di polarizzarsi.

La sua scelta, su un runout simile, è condivisibile e mi aspetto che lo faccia con quasi tutto il range di bet vs missed flop. L’unica parte che potrebbe uscire da questo range sono i suoi T-x ed alcuni 9-x.

Per il resto, come vediamo nello screen di PIO, tutto il value range in mano ad Oppo diventarà una second barrell con size polarizzata:

polarizzata al turn

Le scale, le doppie, i set, oltreché i suoi flushdraw, le open-ended come 7-8s, e le under pair (66-) che vanno a comporre il suo bluffing range multi street.

Le combo di JTs e J9s diventano dei chiari check al turn, innanzitutto perché sono mid value avendo un pezzo del board, secondariamente per non bruciare equity sul ramo check/shove di OR.

A questo punto il range del nostro avversario è fortemente polarizzato: il top del suo value (nut, doppie, set) e il suo bluffing range (largamente composto da open-ended basse più dei J-x senza showdown value, flushdraw e under pair).

River

Il river è brutto solo in apparenza, dato che sposta il nut e gli equilibri dello spot, ma in realtà nasconde molte meno insidie di quel che sembra.

Il primo punto a nostro favore è il facile check-back che avrà il nostro avversario con molte combo che ci stavano avanti sia flop che turn, soprattutto doppie e set.

Su una linea del genere noi avremo della quasi totalità dei nostri J-x gestiti in check/call su due street, quindi le doppie ed i set scivolano nel mid value e verrano checkati su questo river.

Secono, viste le considerazioni fatte nelle street precedenti, il nostro avversario si presenta con un numero di combo di J-x decisamente ridotto.

AJo e soprattutto KJo dovrebbero essere delle 3bet/fold pre e difficilmente avrà il peso della parte off su uno scenario post flop raisato.

JTs e J9s,come abbiamo visto, su size polarizzata turn, diventano degli ottimi check back. Le combo di KJs sono blockerate dalla nostra starting hand.

Quindi restano pochissimi Jx in mano ad oppo che ruotano soprattutto attorno alle combo di AJs e quei pochi flat pre con AJo.

Resta invece invariato il suo bluffing range,composto dai missed flush e le under pair. Bluffcatchaimo ed il nostro avversario gira 22!”


E che ne pensate della condotta di Andrea? Scrivetecelo lasciando un commento sulla Fanpage!

Vuoi prenotare una lezione con Andrea MontanariCLICCA QUI

Ora sta a voi lasciarci qualche commento sulla nostra Fanpage!

GUARDA IL PRIMO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME IMPRENDITORE

GUARDA IL SECONDO VIDEO DELLA MASTERCLASS MTT: IL POKER PLAYER COME ATLETA

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto traiding!

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype