BERNA approfondimento

Tredicesimo approfondimento tecnico con il team della In The Zone Academy. Oggi con il coach Gianluca ‘pokerbern’ Bernardini analizziamo un bluff riuscito di Spera a un High Roller di GGpoker. Il torneo è stato disputato da Simone la stessa sera in cui stava giocando l’evento WSOP numero 64, Turbo Bounty 6-max da 840$ di iscrizione (QUI il report del torneo di Simone).

L’analisi è estremamente interessante per capire le dinamiche dei bluff.
Se vuoi sapere meglio come funzionano le Masterclass della ITZ Academy CLICCA QUI.

HAND REVIEW

Su blinds 200-400 “spera91” apre x2 da bottone 4♥5♥, da small blind chiama ‘PHJ10’.

Flop 6 3 J , small blind check, “spera91′ bet 744, small blind call.

Turn T, small blind check, “spera91” bet 3.080, call.

River Q♠, terzo check per small blind, “spera91”  bet 10.400, fold.

PREFLOP

Premetto che essendo un giocatore cash game questa è una dinamica che ai tavoli che di solito frequento avviene molto molto raramente, in quanto la maggior parte dei giocatori cash game gioca una strategia di 3bet or fold da SB contro il bottone. Ribadisco che essendo un giocatore di cash game non ho proprio idea dei range, sia di open che di flat, con circa 35bb effettivi come nello spot in questione.

Ipotizzerei un open del 50% circa di Spera in quanto sul BB c’è un 20x che dovrebbe reshovare abbastanza largo su apertura di bottone, quindi personalmente non aprirei più largo. Detto questo, di conseguenza, darei precedenza a degli open con blocker (K5o ad esempio) e folderei mani con più giocabilità post ma zero blocker (ad esempio 53s o 43s).

Per quanto riguarda il flat di SB escluderei tutte le pair 99+, una buona parte di 66/77/88 e broadway tipo AJo+ KQo ATs+KJs+, che andranno quasi sempre shovate o 3bettate. A questo punto assegnerei a SB un range composto da pair medie e piccole (con preponderanza di quelle piccole sotto ai Cinque, visto che come detto in precedenza 66/77/88 verranno shovate preflop in buona parte); una parte di broadway off e suited che non sono state 3bettate o shovate pre (QJs/KTs/KJs/ATo/QJo/KJo/TJs); degli Assi suited (direi da A2s a A9s); qualche K suited e dei connectors (65s 87s 76s 98s T9s J9s Q9s T8s) considerando sempre che non saranno mai full frequenza perchè ogni tanto i connectors verranno foldati oppure 3bettati in bluff (Assi suited o Broadway).

Visto che il BB ha 20bui mi aspetto che in minima parte SB possa flattare qualche trap come AA/KK/QQ, ma comunque sarà una parte molto molto piccola.

FLOP

Parlando genericamente di range vs range non è un flop che cbetterei spesso, anzi giocherei probabilmente full check. Questo perchè anche se il range del nostro avversario è cappato noi abbiamo un range talmente più grande del suo (ho stimato un open del 50% preflop di spera e un flat del 7/8% di SB) che sarebbe praticamente impossibile da gestire in bet in modo corretto con i nostri bluff, che sono infiniti rispetto alla nostra parte di value.

Inoltre questo board non ci dà un vantaggio di range tale da giustificare una over-aggression da parte nostra, anzi credo che aiuti molto di più il range cappato del nostro avversario in quanto abbiamo stimato preflop che lui giocherà con tutta una serie di mani medie che lavorano bene su questo board.

TURN

Premesso ancora che come detto prima non mi troverei mai in questa situazione in quanto checkerei sempre al flop, la bet sul turn di Spera mi piace. Abbiamo 5-high e con una bet di 3/4 pot come questa facciamo foldare un sacco di roba meglio, ad esempio tutte le pocketpair senza quadri che sicuramente avrebbero chiamato flop, mani come 76/65/A6 e sicuramente anche dei J che non hanno quadri come KJ/QJ/J9.

RIVER

Al contrario del turn, l’all-in river non mi piace. A questo punto il range di oppo è decisamente definito ed è estremamente forte. Sul turn come detto avrà continuato con TJ/33/66 come mani non flush, tutta la rimanenza è appunto un colore. Ora ci saranno sicuramente dei colori che andrà a foldare, ma quali sono questi colori? Sicuramente 22/44/55/77/88 con un diamante. Di conseguenza il nostro 54 è una combo con dei bad blocker in quanto blockeriamo appunto le pair di 4 e 5. Credo che un buon bluff river sarebbe stato Q9 o KQ (senza diamanti ovviamente) in quanto appunto non blockerano le pair basse e di conseguenza il folding range avversario.

Per approfondire le dinamiche preflop e postflop con Simone e gli altri coach di In The Zone Academy puoi consultare questo link.

Inoltre è già disponibile la Masterclass MTT livello BASIC (clicca QUI per scoprire tutti i corsi disponibili) mentre il corso ADVANCED sarà online nelle prossime settimane!

I prossimi appuntamenti

Sul canale Twitch di In The Zone l’appuntamento con ‘spera91’ è per la sera di domenica 23 agosto (inizio ore 20 circa), dove Simone tenterà l’assalto al Main Event WSOP da 5k$ di buyin, oltre naturalmente a tanti altri tavoli da seguire con il commento tecnico dei Coach di ITZ!

Per vedere invece tutti gli altri tornei che disputerà Simone e segnare sul calendario le date importanti, trovi tutte le info nell’articolo dedicato alla SCHEDULE delle WSOP Online!

Non sei ancora abbonato al nostro canale Twitch?

Clicca qui per registrarti e accedere all’archivio delle trasmissioni passate e ricordati di mettere il follow per ricevere le notifiche ogni volta che saremo online!