fbpx
Simone Speranza

Simone Speranza

Analisi tecnica WSOP 2020 EP.1 – Simone Speranza

Cominciamo la nostra serie di approfondimenti con uno spot giocato la scorsa domenica da “Spera91” all’evento #33 “Every1 for Covid Relief” da 1.111$ di buy-in, interrotto a partita in corso per via del crash occorso alla poker room.

Si tratta di una situazione di gioco davvero particolare che, come ci spiegherà il nostro protagonista, lo ha indotto a prendere una decisione tutt’altro che semplice.

Hand review

Event1 for Covid Relief – Day1 – blinds 200/400

  • PREFLOP: Yakacoller”, in posizione di Under The Gun, rilancia a 880, passano i due giocatori alla sua sinistra, chiama “galoneveia” dalla posizione di Hi-Jack, “spera91” squeeza da Bottone a 3.560 con A♥ K♦, chiamano sia l’original raiser che il giocatore da Hi-Jack.
  • FLOP: J♥ K♥ 3♦ (pot 11.680) – Checka l’original raiser, checka anche Hi-Jack, “spera91” punta 2.048 lasciandosi dietro una pot size bet perfetta nel caso in cui ricevesse un solo call, ma “Yakacoller” va all-in per 15.885. Passa Hi-Jack e passa anche Simone.

  • Immagine

L’analisi di Spera91

Cominciamo col dire che si tratta di un fold super exploitativo e la scelta di passare deriva dai range in gioco, che sono molto stretti in questa dinamica.

Quando OR chiama il mio squeeze lasciandosi circa una PSB e mezzo credo che il suo flatting range sia composto da pair comprese tra 8-8 e J-J (con 9-9 e T-T più probabili) assieme alle combo di A-A, mentre Q-Q e K-K vista la posizione e la situazione in stack non dovrebbe averle quasi mai.

Oltre a queste potrebbe avere anche qualche A-Q (più suited che off) e qualche broadway suited (K-Qs, Q-Js).

Per quanto concerne HJ invece, per questioni di odds, il suo range dovrebbe essere leggermente più largo: braodway suited, pair medie e poca parte off suited (che presumibilmente dovrebbe foldare a seguito di uno squeeze), al massimo qualche combo di A-Q che proprio non riesce a foldare.

Al flop, quando OR pusha, credo lo faccia quasi sempre per valore, in quanto i suoi bluff sono davvero pochi e comprendono per la maggior parte dei flush draw.

Il problema è che i flush draw sono ancora di meno: sul board sono presenti sia K♥ che J♥ e non mi aspetto che flatti lo squeeze con mani come Q♥ 10♥/Q♥ 9♥.

Inoltre ho un A♥ che blockera la maggior parte dei flush draw con cui andrebbe all-in.

Potrebbe farlo al massimo con K♣ Q♣/K♠ Q♠, ma se a fianco a queste inseriamo 3 combo di J-J, 2 di K-Js e qualche combo di A-A, il suo range è sbilanciato più sul value che sul bluff, senza contare che prima di flattare ci ha pensato a lungo.

Se non avessi avuto l’Asso di Cuori credo che non ci avrei pensato più di tanto a fare call, ma blokerando la maggior parte dei suoi bluff la scelta è stata più semplice. Sofferta, ma non troppo.

Ah, tra le altre cose sarebbero uscite due carte a Cuori tra turn e river…?

Per approfondire le dinamiche preflop e postflop con Simone e gli altri coach di In The Zone Academy puoi consultare questo link.

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto traiding!

Non sei ancora abbonato al nostro canale Twitch?

Clicca qui per registrarti e accedere all’archivio delle trasmissioni passate e ricordati di mettere il follow per ricevere le notifiche ogni volta che saremo online!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype