Primo giorno di Series PKO Turbo ed è subito festa per Alessandro “MyT1m3IsNow” De Medici.

L’evento delle 19.00, l’Early Deep da 50€, finisce sulla sua bacheca dopo un tavolo finale al cardiopalma, complice un’average stack davvero bassa (tipica dei tornei turbo).

L’occasione per scambiare due chiacchiere col nostro coach MTT era fin troppo ghiotta per lasciarcela sfuggire ed eccoci qua…

La benedizione del Barone

Il merito della vittoria? Sicuramente la benedizione del Barone (Emanuele Monari ndr.) – scherza Alessandro – senza la sua run sarebbe stata dura arrivare primi!

Ero in una fase critica, credo 7 di 8 con meno di 10 bui a disposizione, ci incrociamo in uno spot al Warm Up e gli scrivo in chat: ‘Hey, guarda Skype, ho bisogno della tua run!’

E infatti qualche minuto dopo è arrivata: da quel momento in poi non ho più perso una gira!

Lo specialista

Commentare la vittoria di un torneo turbo senza tirare in mezzo la fortuna è piuttosto difficile.

Puoi esser bravo quanto vuoi ma se a 20 left il colpo non ti regge quando devi metterle in mezzo c’è poco da fare.

Certo, avere una conoscenza approfondita delle dinamiche short stack e dei range con cui shovare, chiamare uno shove o reshovare è fondamentale, ma non è sicuramente in questi tornei che emergono le skill.

Dalla mia posso dire di avere una buona esperienza con queste dinamiche, prima di giocare MTT giocvo Sit&Go e nelle situazioni dove c’è pressione ICM mi sento molto a mio agio.

Giusto per fare un esempio, al tavolo finale quando giocavo da Small Blind avevo sul BB un giocatore preparato che conosceva l’ICM e questo mi ha consentito di shovare più largo in alcune circostanze dove, contro un amatore, avrei giocato diversamente.

In un final table con average stack inferiore ai 10x anche un pot in steal può essere vitale.”

LEGGI ANCHE: 3 CONSIGLI PRATICI PER APPROCCIARE AL MEGLIO UNA SESSIONE

Il deal mancato

Se ho pensato al deal? Assolutamente sì, ma in fase 5 left.

L’average in quel momento era di 8 bui e, per quanto potessi sentirmi preparato, la fortuna è fondamentale perché basta un attimo per venire eliminati o trovarsi chipleader.

Nel dubbio insomma ho messo la spunta sulla casellina, ma c’era un giocatore con 3 bui e gli altri player non erano d’accordo.

Col senno di poi meglio così, dato che lo short si è ripreso e io sono riuscito ad arrivare alla fase heads-up con un vantaggio di 4 : 1.

Il testa a testa si è risolto in 3 mani: apertura mia e fold avversario, stessa dinamica ma a parti invertite nella mano successiva e all-in per entrambi alla terza. Flip a noi.

Ecco il risultato delle sue fatiche in questo screeshot:

alessandro de medici shot in the zone

Una scalata impressionante

Da quando Alessandro ha cominciato ad avere a che fare con Simone Speranza (prima attraverso Poker Magia e successivamente come coach di In The Zone) i suoi risultati sono schizzati alle stelle.

Giusto per darvi un’idea della situazione date un po’ uno sguardo al grafico qui sotto, relativo soltanto agli ultimi due anni.

alessandro de medici grafico in the zone

Sono entrato in Poker Magia a fine 2018, sotto la guida di Andrea Pini, poi l’anno successivo ho cominciato con In The Zone e ho proseguito il mio percorso sia con Simone che con Andrea.

L’impennata è arrivata quando ho alzato l’abi e ho cominciato a ridurre il tabling privilegiando la qualità di gioco.

Basarsi solo sui risultati, specie per chi gioca MTT, è sempre sbagliato perché è la varianza ad avere l’ultima parola.

Di sicuro però, per arrivare con costanza in late stage e giocarsi il “colpo che sposta” a 20 left ci vogliono delle skill ed è su quello che bisogna lavorare.

LEGGI ANCHE: COACHING MTT AVANZATO – QUANDO E’ IL MOMENTO GIUSTO PER FARLO?

Ora tocca a voi fare i complimenti al nostro Alessandro “MyT1m3IsNow” De Medici lasciando un commento sulla nostra Fanpage!

Tenetevi forte per le offertone esclusive del BLACK FRIDAY: lezioni private, videocorsi e merchandise sono scontati fino al 30%!


Vuoi prenotare una lezione privata con Alessandro De Medici? CLICCA QUI!

Sul nostro sito puoi trovare la Masterclass MTT livello BASIC e la Masterclass MTT livello ADVANCED.

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!