fbpx
de medici
Stefano Atzei

Stefano Atzei

Hand review con Alessandro De Medici: triple-barrel bluff in heads-up

Ad inizio settimana vi abbiamo raccontato, o meglio, Alessandro De Medici in persona vi ha raccontato la sua impresa all’evento di apertura delle PKO Turbo Series su PokerStars.it.

Il fatto che la run sia stata clemente con “MyT1m3IsNow” è fuori discussione, così come lo è la sua abilità dei tornei Turbo.

Lo spot che andiamo ad analizzare quest’oggi infatti riguarda la fase finale del The Hot 50 di mezzanotte su Stars.it, dove il nostro Alessandro ha messo in atto un bluff su tre strade in una dinamica heads-up su board monotone.

Ma non perdiamoci in preamboli e passiamo subito all’action!

La situazione

alessandro-de-medici-in-the-zone

Heads-up stack effettivo 28 BB (Hero)

PREFLOP: Hero apre IP a 2BB con 5♣ 9♣, chiama “gianpyx77”

FLOP: 6♦ 5♦ A♦ (monotone a quadri) – Check-call di Oppo sulla c-bet 1/4 pot di “Myt1m3isNow”

TURN: 6♦ 5♦ A♦ 3♥ – Second barrel di Hero (circa 60% pot) dopo il check di Oppo, che chiama.

RIVER: 6♦ 5♦ A♦ 3♥ 10♦ – Terzo check e terza pallottola per Hero, che over-shova 21BB su pot da 14BB, passa Oppo.

L’analisi di Alessandro De Medici: il flop

alessandro de medici in the zone

Siamo più o meno pari stack col mio avversario, e su una texture di questo tipo (Asso alta monotone) la mia strategia è bettare piccolo 100% del range o checkare back 100% del range, dipende molto dall’Oppo.

Con questo avversario betto piccolo perché non avrebbe senso bettare troppo grosso, dato che farei foldare diverse combo con cui potrebbe floatare come Q♠ J♠, K♥ T♥ e via dicendo.

Lui check-calla ed è già un’informazione importante, perché mi aspetto che check-raisi la parte top lato Quadri, ovvero K♦-X o Q♦-X.

Quando check calla flop molto spesso ha degli A-X più che la parte a Quadri, quindi si va al turn.

L’analisi di Alessandro De Medici: il turn

alessandro-de-medici-in-the-zone

Il turn ci apre open-handed, è un buon turn perché migliora l’equity della nostra mano ma abbiamo pur sempre 9 carta alta.

Decido di usare una size più grossa per targettare la parte media dei Quadri, qualche 6-x J-To e A-x senza pezzo a Quadri, che ovviamente Oppo può check-callare, ma io sono già con la testa al river.

Non mi aspetto che Oppo abbia nut quando entra nel ramo check-call/check-call, poi può avere combo di nut K-x Quadri, ma la parte Off è quella che pensa di più all’interno di un range.

Con quell’action difficilmente ha ancora un K♦ o una Q♦ nel range, quindi pianifico lo shove su Quadri river in quanto mi aspetto che Oppo non riesca a check-callare il giusto né che abbia nut a sua volta.

L’analisi di Alessandro De Medici: il river

alessandro-de-medici-in-the-zone

“Oppo checka nuovamente su 10♦ river e io shovo circa 150% pot: fold.

Ho scelto questo spot perché credo sia abbastanza atipico, è chiaramente un bluff innaturale perché non contiene una carta a Quadri (ovviamente) ed è proprio questo il motivo che mi spinge a farlo.

Il field in situazioni come queste non riesce a vedere dei bluff perché (mediamente) non riuscirebbe a bluffare in una dinamica simile e di conseguenza non riesce a callare con le frequenze giuste.

 

LEGGI ANCHE: ALESSANDRO DE MEDICI RACCONTA LO SHOT ALLE PKO TURBO SERIES!

E tu cosa ne pensi del bluff di Alessandro “MyT1m3IsNow” De Medici? Scrivicelo commentando sulla nostra Fanpage!

LEGGI ANCHE: SIMONE SPERANZA: IL DOWNSWING ALLE WSOP? IL VERO TRAGUARDO È STATO GIOCARLE!


Vuoi prenotare una lezione privata con Alessandro De Medici? CLICCA QUI!

Sul nostro sito puoi trovare anche i VIDEOCORSI  dedicati a tornei, cashgame e crypto traiding!

Non perdere infine gli appuntamenti con le nostre analisi tecniche e con le dirette streaming: registrati al nostro canale Twitch per restare aggiornato!

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su skype